Il 1 settembre 2012 e` una data storica per la scuola di Matino: e` nato l`IstitutoComprensivo dalla fusione tra la Direzione Didattica R. Gentile e la Scuola Media D. Alighieri , due prestigiose istituzioni scolastiche cittadine che hanno unito le loro forze nell`interesse dell`intera Comunita`.

Area di Stampa







 Rientro a scuola

Rientro a scuola
  Amministrazione trasparente
  albo on line
  Segreteria digitale
  Classe viva
  Iscrizioni on line
  Progetti
  Album fotografico
  Scuola digitale MIUR
  Scuola amina
  vecchio sito
 

Chi siamo

E' NATO... L'ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI MATINO!

Il 1 settembre 2012 è una data storica per la scuola di Matino: è nato l'Istituto Comprensivo dalla fusione tra la Direzione Didattica "R. Gentile" e la Scuola Media "D. Alighieri", due prestigiose istituzioni scolastiche cittadine che hanno unito le loro "forze" nell'interesse dell'intera Comunità.

Le scuole hanno iniziato il cammino con entusiasmo, cogliendo tutte le opportunità e i vantaggi che derivano da una nuova alleanza educativa.

Un futuro promettente

La scuola verticale, quella dell'Istituto Comprensivo, permette che gli alunni vengano seguiti lungo tutto il percorso dell'età evolutiva, dai 3 anni fino ai 14, con un'offerta formativa unitaria progettata, realizzata e valutata in sinergia tra docenti dei tre ordini di scuola. La Scuola si caratterizza, dunque, come un ambiente di lavoro favorevole ad una professionalità più aperta e riflessiva.

Un collegio dei docenti unitario, gruppi di progettazione didattica verticale, un medesimo dirigente scolastico, organi collegiali in comune, sono stimoli a ripensare in profondità il progetto educativo nei suoi elementi costitutivi di fondo,cioè il significato attribuito ai "saperi" e le interpretazioni dell'apprendimento. Una più evoluta interpretazione del rapporto insegnamento/apprendimento diventa possibile grazie al più intenso dialogo tra docenti appartenenti a culture professionali diverse.

L'incontro con l'organizzazione disciplinare delle conoscenze viene ad essere meglio calibrato lungo il percorso e i contenuti potranno essere organizzati in un percorso più disteso e pensato con una regia unica.Chi lavora negli Istituti Comprensivi è in grado di distendere i tempi del curricolo, perché ciò avviene nell'ambito di una comune assunzione di responsabilità ove ci si fa carico della coerenza dell'intero percorso di formazione dell'alunno dai tre ai quattordici anni di età.

I vantaggi non mancano né per le famiglie, che usufruiscono nel corso degli anni di un rapporto costante di conoscenza e di fiducia con le stesse strutture e gli stessi operatori che a vario titolo lavorano nell'istituto, né per i docenti e gli operatori della scuola, che vengono valorizzati nelle rispettive professionalità grazie al più stretto legame con il territorio.

Documento creato il 17/05/2017 (13:02)
Ultima modifica del 17/05/2017 (13:35)